Tutorial: Gioco del Tris in lana cardata

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-21

Ciao amica creativa di CreaFamily, pronta ad affrontare i mesi autunnali?

Per il nostro appuntamento ho pensato alla mia rivisitazione di un gioco da tavola, il Tris… anzi, ti presento il mio Feltris! Potrai realizzare questo gioco insieme ai bambini perché è adatto proprio a tutti. Pronta ad iniziare?

Oltre ai materiali elencati, procurati: dieci sassi tondi, una squadretta/righello, un pennarello indelebile, una piccola bacinella, sapone di marsiglia giallo, un vecchio spazzolino, una lametta da barba, un asciugamano/panno, due pezzi di plastica a bolle circa 60x60cm, forbici, aceto bianco, una piccola stuoia (non indispensabile), un sacchetto  di plastica (uno di quelli un po’ più rigidi).

Difficoltà: moderata

PROCEDIMENTO

Step 1

Prendi uno dei due pezzi di plastica, appoggialo con le bolle verso il tavolo e disegna un quadrato con lato 20cm.
Una volta che il tratto si è asciugato gira la plastica in modo da avere le bolle verso l’alto e il disegno sotto, così non sporcherai il lavoro.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-1

Step 2
Inizia a distendere la lana verde scuro a piccoli ciuffi, sovrapponendoli appena in modo da formare uno strato uniforme.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-2

Step 3
Una volta terminato, stendi un secondo strato perpendicolare al primo, in modo da formare una sorta di incrocio tra ordito e trama. Ripeti fino a formare quattro strati uniformi.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-3

Step 4

Quando hai finito, controlla che non ci siano vuoti. Scalda un po’ di acqua (attenzione a non bruciarti), versala in una bacinella e sciogli un po’ di sapone aiutandoti con uno spazzolino. Per regolarti sulla quantità di sapone, metti le dita a bagno e falle scivolare tra loro: dovrebbero slittare bene per tre-quattro volte.
Aspergi la lana senza inzupparla troppo. Puoi farlo con le mani altrimenti puoi aiutarti con lo spazzolino.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-4

Step 5
Appoggia il secondo foglio di plastica con le volle verso il feltro, insaponati le mani per scivolare meglio e massaggia delicatamente per appiattire il lavoro. Controlla che sia ben appiattito e che le fibre non si sollevino più.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-5

Step 6
A questo punto, puoi massaggiare direttamente sulla lana. Cerca di uniformare i bordi con i tuoi polpastrelli e ruota sempre la mano verso l’interno.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-6

Step 7
Questo dovrà essere un prefeltro, come hai visto nel mio primo tutorial (sottotazza con fiocco): massaggia fino ad iniziare l’infeltrimento poi strizza, appiattisci e lascia asciugare.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-7

Step 8
A questo punto ripeti i passaggi precedenti, ma realizza un prefeltro bianco con misure iniziali 25x25cm circa.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-8

Step 9
Appiattisci bene e metti da parte in piano.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-9

Step 10
Prendi il foglio di prefeltro verde e ritaglia nove quadrati di 3cm per lato, scartando i bordi frastagliati.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-10

Step 11
Disponi i ritagli sulla base bianca, avendo cura di lasciarli distanti uno dall’altro come vedi nell’immagine.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-11

Step 12
Aspergi con acqua calda saponata e appoggia il foglio di plastica ricavato da un vecchio sacchetto.
Questo tipo di plastica è una valida ed economica alternativa alla plastica a bolle che, in questo caso, potrebbe rovinare i bordi ritagliati.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-12

Step 13
Capovolgi delicatamente il lavoro e massaggia bene anche sul retro.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-13

Step 14
Riponi il lavoro su una piccola stuoia e avvolgi delicatamente.
Inizia a rullare delicatamente dieci volte per lato; alla fine di ogni passaggio appiattisci bene e verifica che non si siamo spostati i quadrati.
Ripeti i passaggi anche sul retro.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-14

Step 15
Stropiccia un poco il feltro e battilo sul tavolo una decina di volte. Distendilo bene, aspergilo con l’acqua saponata e massaggia anche sui bordi in modo da regolarizzare il profilo

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-15

Step 16
A questo punto, inizia a rullare con energia almeno cinquanta volte per lato, sopra e sotto.
Prova a tirare lungo le diagonali: se non si deforma più sei giunta alla fine dell’infeltrimento.Sciacqua bene e immergi per circa quindici minuti in acqua con un po’ di aceto. Questo passaggio serve per chiudere le fibre, ammorbidire e ristabilizzare il ph della lana.
Risciacqua nuovamente, tampona con un asciugamano e lascia asciugare.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-16

Step 17
Una volta asciutto, passa la lametta da barba per eliminare i peletti che sono passati dalla base alla superficie verde.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-17

Step 18
Adesso prendi i sassi e la lana che hai scelto per rivestirli. Questo passaggio è molto semplice e puoi farti aiutare!

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-18

Step 19
Prendi piccoli ciuffi di lana colorata e rivesti i sassi; fai attenzione a non fare pieghe altrimenti sarà difficile eliminarle

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-19

Step 20
Una volta rivestito, bagna poco per volta con acqua calda e sapone e inzia ad appallottolare tra le mani: all’inizio sarà un po’ sfuggente, ma appena la lana inizierà ad infeltrire aderirà perfettamente al sasso.
Rivesti tutti i sassi e lascia asciugare.

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-20

Step 21
Pronta per una partita di Feltris?
Un piccolo suggerimento: rivesti qualche sasso in più perché se hai dei bambini e sono come il mio, presto ne mancherà qualcuno!

tutorial-gioco-tris-lana-cardata-21

 

 

Di cosa avrai bisogno:

Lana cardata, armonia rosso/bianco, 3x10g
Lana cardata, armonia rosso/bianco, 3x10g
Lana di pecora colorata per decorazioni, conf. 10 gr, bianco
Lana di pecora colorata per decorazioni, conf. 10 gr, bianco

Buona Creatività!

Il materiale utilizzato per il tutorial lo puoi trovare su CreaFamily.it
The following two tabs change content below.
Sono Daniela e vivo in provincia di Vercelli, con un compagno e un figlio che amo alla follia! Sono architetto abilitato anche se non pratico e la mia formazione mi aiuta ad apprezzare tutto quello che mi circonda, che siano scavi archeologici, chiese antiche o modernissimi musei. Sono approdata al fantastico mondo del feltro nel 2009 spinta dalla volontà di creare qualcosa di personalizzato per i quaderni che realizzavo all’epoca. Ho iniziato ad informarmi e a frequentare corsi di formazione, fino a trovare il mio stile, colorato e preciso al tempo stesso. Sul web potete trovarmi come Infeltriscimi, un nome che ho coniato pensando ad un caldo abbraccio, proprio come ho chiesto di rappresentare nel mio logo. Quando ho ricevuto l’invito di CreaFamily, ho trovato subito una bellissima sintonia e sono qui per farvi strada nel magico mondo dell’infeltrimento.